Caratteristiche Carri bombolai

Nel vano del rimorchio o dell’autocarro le bombole vengono poste longitudinalmente, intercollegate tra loro e racchiuse in pacchi bombole interconnessi, per permettere l’erogazione “in blocchi” in modo da evitare il raggiungimento dalla temperatura di saturazione adiabatica delle bombole durante la fornitura in periodi dell’anno particolarmente freddi.
I Carri bombolai devono rispettare scrupolosamente la normativa internazionale per il trasporto merci pericolose, ADR.

carri-bombolai

I carri bombolai vengono anche utilizzati in caso di forniture emergenziali, tra cui:

  • manutenzione programmata sulla rete di trasporto e/o distribuzione;
  • manutenzione non programmata sulla rete;
  • disservizi sulla rete per nuovi allacciamenti;
  • guasti alla rete;
  • danneggiamenti alla rete per fattori esterni (alluvioni, terremoti, dissesti idrogeologici, ecc.)

Fornitura Emergenziale Programmata

carri-bombolai_2Questo tipo di fornitura viene definito “emergenziale” per via della pericolosità dovuta alla sospensione dell’erogazione del gas metano alle utenze, anche se momentanea, in quanto può causare esplosioni al momento della ripresa della fornitura.
Questo tipo di servizio viene eseguito in rispetto della normativa vigente, in particolar modo delle Linee Guida CIG redatte nel Marzo ’12, il D.M. 24.11.84 e il D.M. 81/08.
I mezzi utilizzati per la fornitura, carri bombolai e cabine di decompressione dotate di doppia linea di regolazione indipendenti ed intercettabili sia a monte che a valle per dimensionale l’erogazione in base alla portate richieste, vengono presidiati h 24 proprio per la sicurezza dell’intervento in sé, ponendo pertanto la salvaguardia della salute umana al primo posto.

Fornitura Emergenziale Pura

Forniture con carattere di vera e propria emergenza si verificano in caso di guasti gravi ed imprevisti alle tubazioni.
A differenza delle forniture precedentemente esposte, quelle di emergenza pura sono caratterizzate dall’estrema urgenza, la quale comporta la necessità di dover organizzare in loco sia la logistica che la messa in atto delle procedure previste dalla normativa, garantendo continuità all’erogazione.
Esempi dei principali interventi di emergenza pura svolti dalle società associate:

  • alluvione del 1994/2000 in Piemonte: alimentati per circa quattro settimane tre ospedali e svariati Comuni della regione;
  • terremoto in Abruzzo 2009: fornito metano ai centri di soccorso operativo e alle tendopoli per circa quattro settimane, fino al ripristino della linea di metanodotto.

icon_pdfLe forniture di emergenza di gas naturale mediante carro bombolaio e/o veicolo cisterna (Linee Guida CIG n.17)

 

Cerca i carri bombolai più vicini

I commenti sono disattivati