Nuovi modelli a metano disponibili sul mercato e altri in arrivo

Audi A4 e A5, Skoda Octavia, Seat Leon, Opel Astra: sono questi i più recenti modelli di auto a metano messi in commercio in Italia. Si allarga, quindi, la possibilità di scelta per chi è interessato ad un’auto a metano nel nostro Paese e le prospettive, sottolinea l’Osservatorio Federmetano, sono che il numero di veicoli a metano sul mercato continui a crescere. E’ stata infatti presentata al Salone di Francoforte la nuova Volkswagen Polo, modello per il quale è stato annunciato che sarà presto disponibile anche una versione a metano. Ma le novità da parte del Gruppo Volkswagen non finiscono qui: infatti il Salone di Francoforte è stato anche l’occasione per presentare la nuova Seat Ibiza a metano, che sarà presto messa commercio.

L’arrivo sul mercato o l’annuncio della produzione di un gran numero di novità conferma la vitalità del settore dei veicoli a metano. A ulteriore testimonianza del fatto che il metano è ritenuta una soluzione valida ed attuale per diminuire l’impatto ambientale dei trasporti vi sono ulteriori novità che riguardano i settori degli autobus e delle macchine agricole. Nel comparto degli autobus, Iveco ha recentemente presentato il bus interurbano Crossway Low Entry Natural Power alimentato a CNG (gas naturale compresso). Per ciò che riguarda le macchine agricole le novità vengono da New Holland, che ha realizzato il concept di un trattore alimentato a metano.
“Il lancio di nuovi modelli di auto a metano – sottolinea Licia Balboni, presidente di Federmetano – e le novità, sempre per ciò che riguarda la trazione a metano, nel comparto dei veicoli pesanti e delle macchine agricole, forniscono rinnovato slancio e vitalità ad un settore, quello del metano per autotrazione, in cui l’Italia è leader ed esporta i suoi prodotti in tutto il mondo. Nel nostro Paese continua a crescere anche la rete di distributori di metano, che si avvicina a toccare quota 1.200 punti. Non sono da dimenticare, poi, i benefici economici ed ecologici garantiti dall’uso di veicoli a metano. Per questo è importante ribadire che il metano merita maggiore attenzione, sia in sede istituzionale sia da parte dei media”.

 

Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati