Federmetano festeggia i 10 anni di BM Carrozzerie a Montirone

Lo scorso 24 settembre 2018 la BM Carrozzeria a Montirone (Brescia) ha compiuto 10 anni. Per l’occasione Licia Balboni, Presidente di Federmetano, è intervenuta illustrando lo stato dell’arte del metano in Italia e il suo sviluppo futuro.

BM Carrozzerie S.r.l. opera con esperienza trentennale nell’ambito della carrozzeria industriale: una realtà che si è affermata nel settore della riparazione grazie alle competenze acquisite e all’introduzione di evoluti macchinari; una squadra ben collaudata composta da personale che nel tempo si è specializzato anche nella riparazione di autobus urbani ed extraurbani, trainando il gruppo nel vasto settore ferrotranviario.

BM Carrozzerie S.r.l. oggi vanta dimensioni importanti e ha voluto festeggiare i primi 10 anni della sede di Montirone.

Presente all’evento anche Federmetano: Licia Balboni, con il suo intervento, ha offerto ai presenti un quadro dello scenario del metano per autotrazione.

Dall’analisi presentata emerge un settore in continua espansione:

– per quanto riguarda il circolante oltre 1 milione i veicoli è a metano, pari al 2% del circolante totale;
– la rete distributiva è quasi triplicata negli ultimi 15 anni (crescita pari a +18% negli ultimi 5 anni), con effettivi 1279 impianti di cui 46 autostradali (al 31/8/2018);
– le immatricolazioni, dopo un periodo negativo iniziato nel maggio 2015 e perdurato fino al luglio 2017, sono pienamente ripartite.

La Presidente Balboni ha fatto poi un excursus su LNG e biometano.

Per quanto riguarda l’LNG è emerso che in Italia nel 2017 sono stati immatricolati (sopra le 3,5t.) 523 camion a gas naturale, di cui 304 a LNG; mentre nel periodo Gennaio-Aprile 2018 su 616 camion immatricolati a gas naturale 517 sono a LNG. Ben 27 sono attualmente gli impianti di metano liquido LNG, già presenti sul territorio nazionale, che erogano metano liquido e ne sono in progetto/costruzione altri 23.

Il focus sul biometano ha poi evidenziato come questo sia la vera transizione per una mobilità pulita e sostenibilegià disponibile poiché le infrastrutture e i mezzi sono i medesimi che utilizzano oggi CNG e LNG. Una soluzione tecnicamente percorribile nell’immediato e dagli indubbi vantaggi in termini di:

– azzeramento della CO2emessa;
– rilancio e sviluppo per il settore agricolo coinvolto;
– valorizzazione energetica dei rifiuti organici;
– investimenti per il settore industriale coinvolto nella produzione e realizzazione di impianti biogas/biometano;
– riduzione della dipendenza energetica dall’estero e sviluppo della filiera corta.


Le slide di Licia Balboni, Presidente di Federmetano:

Stato dell’arte del metano in italia e sviluppo futuro

2018.09.24 Licia Balboni - Federmetano - Lo stato dell'arte del metano in Italia e sviluppo futuro

Stampa

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi