Small Scale LNG

Si definisce “Small Scale LNG” (o SSLNG) la modalità attraverso la quale il gas naturale viene gestito direttamente in forma liquida.

Quando si parla della filiera del gas naturale liquefatto (GNL o in inglese LNG), solitamente si pensa alla fornitura di gas in forma liquida per poi rigassificarla in terminali dedicati per essere immessa nei metanodotti (per esempio il rigassificatore Adriatic LNG situato nell’alto Mare Adriatico, a circa 15 km dalla costa veneta).

Possiamo quindi riassumerla in quattro fasi principali:

1. estrazione e la produzione del gas
2. liquefazione
3. trasporto
4. rigassificazione

Quando si parla di Small Scale LNG, la filiera consta di sole tre fasi (senza la 4. rigassificazione) poichè il gas naturale resta in forma liquida e gestito  da appositi infrastrutture dotate di stoccaggio che possono rifornire:

– autobotti o autocisterne
– ISO-container
– bettoline, shuttle
– vagoni cisterna ferroviari
impianti di rifornimento di autoveicoli alimentati a GNL o a CNG

Federmetano ha elaborato la mappa degli impianti Small Scale in progetto in Italia.


(aggiornamento 21-10-2019)



 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi