Industria del gas: dichiarazione sulla strategia dell’UE per ridurre le emissioni di metano

Riportiamo la dichiarazione a firma congiunta degli operatori dell’industria del gas, tra cui NGVA Europe.


Noi firmatari accogliamo con favore la comunicazione della Commissione sulla strategia dell’UE per ridurre le emissioni di metano, poiché concordiamo con la necessità di accelerare la riduzione delle emissioni di metano. Sosteniamo l’obiettivo della neutralità climatica dell’UE entro il 2050 sull’attuazione di misure di abilitazione. La transizione energetica richiederà investimenti sostanziali e cambiamenti comportamentali e il nostro settore è pronto a contribuire attivamente a questi.

Accogliamo con favore l’approccio olistico della Strategia sul metano, che copre non solo il settore energetico, ma anche agricoltura e rifiuti con l’obiettivo di avere un approccio inclusivo nei confronti del metano e di sfruttare meglio le sinergie tra i settori (es. Iniezione di biometano – prodotto da letame e rifiuti – nelle reti del gas europee) contribuendo così ad evitare le emissioni in altri settori.

L’industria del gas ha lavorato con successo per molti anni per ridurre le emissioni di metano attraverso programmi obbligatori e volontari e rimane fortemente impegnata a intraprendere misure ancora più forti per ridurre ulteriormente le emissioni di metano lungo l’intera catena del valore del gas.
Supportiamo la progettazione e l’implementazione di strumenti di mitigazione del metano appropriati ed economici che tengano conto, tra le altre cose, dei seguenti principi ed elementi per ottenere riduzioni efficaci:

– La flessibilità è fondamentale per l’industria per implementare gli strumenti e le tecnologie disponibili che consentono la massima riduzione delle emissioni al minor costo e nel minor tempo possibile. È già disponibile un’ampia distribuzione delle migliori pratiche e delle migliori tecniche disponibili. Ad esempio, l’industria del gas sta implementando il kit delle migliori pratiche dei principi guida del metano , che potrebbe essere utilizzato come punto di partenza.

– Un sistema MRV (monitoraggio, reporting e verifica) ben strutturato e adatto allo scopo, come adeguatamente delineato dalla strategia, sarà fondamentale per rilevare e quantificare più accuratamente le emissioni di metano lungo la catena del valore del gas e consentirà una migliore valutazione dei risultati di
misure di mitigazione in atto.

– Accogliamo con favore l’iniziativa della Commissione Europea di definire un quadro per la rendicontazione delle emissioni di metano per l’intera catena del gas. La sua istituzione contribuirà a migliorare la trasparenza dei dati sulle emissioni e dei rapporti sugli inventari nazionali (NIR).

– Apprezziamo il fatto che la strategia consideri che gli investimenti intrapresi dagli operatori infrastrutturali nella riduzione delle emissioni di metano dovrebbero essere riconosciuti nell’ambito delle attività regolamentate, in modo che i costi di MRV e di mitigazione siano consentiti e le azioni di conseguenza siano incentivate dalle Autorità di regolamentazione. Nel caso degli operatori non regolamentati, le autorità dovrebbero anche garantire gli investimenti e gli sforzi attraverso incentivi europei e nazionali.

– Siamo pronti a sostenere la Commissione europea nell’esplorazione della fattibilità e del valore aggiunto di possibili obiettivi di prestazione o standard per il gas naturale come mezzo per incentivare ulteriormente la riduzione delle emissioni di metano nell’UE.

– Le aziende lungo la catena del valore del gas dovrebbero tenere conto delle emissioni di metano dalle attività sotto il loro controllo.

– I precedenti sforzi a lungo termine delle società del gas che hanno intrapreso un’azione tempestiva nella misurazione e nella mitigazione dovrebbero essere riconosciuti e adeguatamente contabilizzati.

– L’innovazione, lo sviluppo, il miglioramento e l’implementazione di tecnologie e pratiche adatte allo scopo e adeguatamente mirate per migliorare l’MRV e mitigare le emissioni sono alla base di un’efficace riduzione delle emissioni di metano. Pertanto, queste tecnologie e pratiche dovrebbero essere ulteriormente supportate. L’industria del gas, insieme alla Commissione europea, dovrebbe consolidare e sviluppare specifici strumenti di riferimento per garantire le migliori pratiche.

– La dimensione globale delle emissioni di metano dovrebbe essere presa in considerazione istituendo un meccanismo internazionale per le emissioni di metano (osservatorio) volto a migliorare la credibilità e la trasparenza. L’industria del gas sostiene l’intento della Commissione Europea di creare con altre organizzazioni intergovernative (es. UNEP) un meccanismo internazionale per le emissioni di metano. Questa iniziativa dovrebbe essere finanziata, definita e governata da Governi e Organizzazioni Intergovernative (IGO), garantendo parità di condizioni per tutte le parti interessate e dovrebbe tenere conto del NIR per evitare la duplicazione delle relazioni sulle emissioni. Dovrebbero essere inoltre perseguite modalità innovative per coinvolgere i piccoli operatori e le parti interessate nazionali.

– La cooperazione con i paesi terzi dovrebbe essere incoraggiata poiché è fondamentale per affrontare la riduzione delle emissioni di metano lungo la catena del gas importato nell’UE. L’UE dovrebbe condividere, lottare per la coerenza e promuovere l’impatto delle politiche dell’UE sulle emissioni di metano e contribuire a diffondere le
migliori pratiche per una riduzione delle emissioni di metano efficace in termini di costi nei segmenti della catena del valore. Sosteniamo pienamente che la Commissione europea continui il suo coinvolgimento attivo nelle iniziative internazionali sulla riduzione delle emissioni.

Noi, i firmatari di questa Dichiarazione, accogliamo e sosteniamo collettivamente il lavoro della Commissione europea su questa questione globale e siamo pronti a offrire la nostra esperienza in questo campo per contribuire a raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica. La gestione e la riduzione delle emissioni di metano è tra le massime priorità per l’industria del gas per contribuire all’obiettivo di neutralità climatica dell’UE e per garantire che il gas svolga il suo ruolo.


Questo articolo, in lingua originale inglese, è stato pubblicato il 15 ottobre 2020 sul sito di NGVA Europe.


Allegati:

Comunicato stampa di NGVA Europe


 

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi