Mutamenti in corso 2018: il giorno dopo

SELF SERVICE, BIOMETANO, FATTURAZIONE ELETTRONICA, STAZIONE DI SERVIZIO 4.0
Queste e altre novità del settore metano per auto a Mutamenti in Corso 2018, il convegno di Federmetano che si è svolto a Bologna giovedì 19 aprile.

20 aprile 2018 – Si è tenuta ieri mattina l’8° edizione di Mutamenti in Corso, il convegno di Federmetano dedicato agli operatori del settore per illustrare le maggiori novità riguardanti lo scenario del metano per autotrazione.

Più di 100 i presenti, giunti al Savoia Hotel Regency di Bologna per capire cosa cambierà nel prossimo futuro a seguito delle novità riguardanti il quadro normativo di riferimento.

La platea all’apertura del convegno

“Stiamo assistendo a mutamenti epocali”, ha sottolineato Licia Balboni – Presidente di Federmetano -, davanti ai partecipanti e ai giornalisti presenti in sala. Il settore del metano per autotrasporti si sta rivoluzionando sotto molti aspetti; alcune di queste innovazioni porteranno grandi miglioramenti, altre presentano ancora delle criticità che devono essere superate.

Esperti e pubblico hanno dialogato, affrontando argomenti di grande rilevanza: self service metano, l’acquisto del gas naturale, biometano, LNG e la sua distribuzione, la stazione di servizio 4.0, la fatturazione elettronica, l’efficienza energetica.

Ad aprire il dibattito il Presidente di Federmetano, che ha illustrato le principali modifiche della normativa tecnica relativa alle modalità self service negli impianti di distribuzione del CNG per autotrazione.
Le nuove normative porteranno degli indubbi vantaggi: sostituzione del dispositivo che comanda l’erogazione manuale del gas con il pulsante di ritenuta; per self service non presidiati è possibile attivare la comunicazione con il centralino dedicato H24 anche attraverso un numero telefonico, chiaramente esposto, e non solo con sistema di comunicazione remoto attivabile con pulsante; la maggiore responsabilizzazione dell’utente, al quale compete l’aspetto riguardante la validità del serbatoio; la semplificazione della procedura di istruzione dell’utente, per mezzo di tutorial; l’eliminazione dell’abilitazione al rifornimento tramite tessera.
Pur presentando ancora delle problematicità (permanenza dell’obbligo di idoneità tecnica per il personale del centralino – per il self non presidiato – e per l’addetto di piazzale – per il self presidiato; l’incerta tempistica di avvio del portale per la procedura di registrazione dell’utente) “tale normativa forse riuscirà a colmare la differenza tra gli Stati Europei e l’Italia”- ha concluso il Presidente Balboni.

L’edizione 2018 di Mutamenti in Corso è stata l’occasione per parlare di biometano, a seguito dell’entrata in vigore (20 marzo 2018) del nuovo decreto riguardante la promozione dell’uso del biometano nel settore dei trasporti. Piero Mattirolo – Amministratore di Agroenergia – ha illustrato le modalità incentivanti previste dal nuovo assetto normativo. Mattirolo ha sottolineato, inoltre, l’importanza di adottare provvedimenti che incentivino le auto a metano per consentire al biometano di rivestire concretamente un ruolo strategico tra i biocarburanti.

Ottimi i risultati ottenuti dal metano liquefatto: sta crescendo molto velocemente nel trasporto pesante e nella copertura distributiva, basti pensare che da una decina di impianti nel 2016 si è arrivati a circa 40 nel 2018.

I carri bombolai

Dell’opportunità di fornitura del biometano attraverso i carri bombolai ha invece parlato Stefano Franciosi – Vice Presidente di Federmetano e responsabile Comparto Carri Bombolai. Sebbene vi siano delle criticità legate ai limiti di operatività (il raggio d’azione rispetto al produttore di biometano è di circa 100 km) e al fatto che i costi di compressione non sono recuperabili (nel caso in cui il metano non sia venduto per autotrazione), sono emersi interessanti vantaggi che la fornitura extra rete di biometano comporterebbe: un minore impatto economico rispetto al metanodotto (non essendoci costi di allacciamento né tempi da dedicare a tale operazione); la possibilità di iniziare immediatamente la produzione e la vendita del prodotto, anche a clienti non allacciati al metanodotto.

La stazione di servizio si sta evolvendo, sta diventando sempre più tecnologica e interconnessa. È quanto è emerso dall’intervento di Massimo Tonioli – Direttore Commercialista, consulente Federmetano – e di Luca Paganelli – referente comparto LNG Federmetano – che attraverso l’esempio di una stazione di servizio 4.0 ha illustrato gli aspetti positivi derivanti dall’utilizzo delle ultime tecnologie in termini di: maggiore controllo dell’impianto; 

La stazione di servizio 4.0.jpg

dall’utilizzo delle ultime tecnologie in termini di: maggiore controllo dell’impianto; maggiore efficienza e di conseguenza risparmi energetici e di gestione; rilevamento guasti chiaro e immediato con migliore coordinazione della manutenzione; possibilità di personalizzare il software di gestione a seconda delle specifiche necessità del gestore e in tempi brevi.
In base all’iniziativa IMPRESA 4.0, introdotta dalla Legge di Stabilità 2017, per il rinnovamento delle stazioni di servizio sono previste delle agevolazioni: SUPERAMMORTAMENTO (supervalutazione del 130% sui beni strumentali materiali nuovi acquistati e del 140% sui beni strumentali immateriali nuovi acquistati) e IPERAMMORTAMENTO (supervalutazione del 250% per ammodernamenti con dispositivi 4.0).

La fatturazione elettronica.jpg

Grande attenzione è stata posta durante il convegno al tema della fatturazione elettronica. Massimo Tonioli ha illustrato i cambiamenti fiscali previsti dalla legge di Bilancio 2018: obbligo di fattura elettronica (non solo per la Pubblica Amministrazione, ma anche per le cessioni di carburanti per autotrazione ai titolari di partita Iva); pagamenti elettronici; eliminazione della carta carburante; invio dei corrispettivi elettronici.
Federmetano ha ribadito anche in questa occasione il suo sostegno agli operatori del settore e il suo impegno per risolvere eventuali problematiche in merito.

A tal proposito di grande interesse è stata la dimostrazione condotta da Gianluca Delbono – Logical Solution s.r.l. – che ha mostrato ai presenti il funzionamento di CH4gest, strumento gestionale in grado di facilitare la fatturazione elettronica.

Tra i relatori anche Alessandro Pasini – Direttore commerciale Bernardini s.r.l. – che ha mostrato l’evoluzione negli anni delle stazioni di rifornimento del metano liquido per autotrasporti: un excursus che ha messo in luce il sempre maggior interesse verso questo tipo di carburante ecosostenibile da parte del trasporto pesante. Un dato molto interessante, emerso durante il suo intervento, è che le grandi società di logistica scelgono di avvalersi di mezzi a metano liquido perché incentivate dalla riduzione di inquinanti e motivate dalla forte richiesta dei loro clienti, sempre più attenti alla salvaguardia ambientale. 

Presente al convegno anche Michela Politi – Direttore Generale OnePower&Gas – che ha fornito un quadro esaustivo sull’andamento della mobilità alternativa, e Stefano Marzara – Tecnico progettista SIAT Energy s.r.l. – che ha mostrato alcuni sistemi di efficienza energetica, applicabili nelle aree di servizio carburanti (pensiline fotovoltaiche, sistemi per il controllo dei consumi energetici e per la ricarica elettrica).

PARTNERS DELL’EVENTO:
ONE POWER&GAS
BRN – Bernardini
SIAT ENERGY
IMAC
Con il sostegno di CEM


Allegati:

Comunicato stampa di Federmetano del 20-4-2017


 

 


 

print

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi