Nuovo decreto biometano: governance e prospettive dei biocarburanti avanzati

Si è tenuto il 10 maggio 2018, presso la sede del Gestore Servizi Energetici (GSE) a Roma, l’evento dedicato agli stakeholder del settore, organizzato dal GSE e dal Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di rappresentare le opportunità di sviluppo sostenibile derivanti dall’attuazione del nuovo decreto biometano pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 19 marzo 2018.

Al workshop hanno partecipato circa 200 persone, tra cui anche Federmetano, a cui si aggiungono quelle che hanno presenziato in collegamento streaming a Milano nella casa dell’Energia e dell’Ambiente A2A.

Dopo gli interventi di apertura, Gilberto Dialuce, direttore generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e per le infrastrutture energetiche del MiSE, ha illustrato i capisaldi del Decreto 2 marzo 2018 per la promozione dell’uso del biometano e degli altri biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti sottolineando come in Italia ci sia la combinazione di tre elementi chiave che giocano a favore del suo sviluppo:

– rete di trasporto e distribuzione capillare
– ampia presenza di impianti a biogas (circa 1995 impianti al 2016)
– il più grande mercato europeo di auto a metano circolanti (oltre 1 milione di veicoli al 2017) e una rete di oltre 1.200 impianti di stazioni di rifornimento (al 2017).

Nelle recenti misure di promozione previste dal decreto è incentivato il biometano e il biometano avanzato destinato ai trasporti, con la definizione di un limite massimo di 1.1 mld di Sm3/anno, valore limite che può essere rivisto dal MiSE sulla base dell’evoluzione del mercato.

Emanuele del Bono, direttore commerciale del GSE, ha affermato che entro il 18 giugno 2018 il GSE, acquisito il parere positivo dal Comitato Tecnico Consultivo sui Biocarburanti, pubblicherà le nuove procedure per la richiesta e il rilascio degli incentivi, in attuazione a quanto previsto dal decreto 2 marzo 2018.

Il GSE ha inoltre reso disponibile a imprese e operatori del settore l’email comitatobiocarburanti@gse.it alla quale è possibile richiedere informazioni tecniche e formulare quesiti operativi relativi all’implementazione del DM 2 marzo 2018. Il GSE inserirà le “risposte” ai quesiti formulati all’interno delle sue procedure o in un’apposita sezione FAQ sul proprio sito internet (gse.it).


Link:

– gse.it: Nuovo decreto biometano, online le presentazioni e il video del convegno, del 11-5-2018


Procedure e stato dell’arte dell’allacciamento alla rete di trasporto del biometano, (fonte gse.it)

2018-05-10 -Workshop GSE Biometano

Il Decreto 2 marzo 2018: biometano e altri biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti, (fonte gse.it)

Biometano e Biocarburanti avanzati il nuovo Sistema incentivante

Procedure operative in applicazione del DM 2/3/2018, (fonte gse.it)

Procedure operative dell’applicazione del DM 232018 Emanuele Del Buono

Certificazione di sostenibilita’ dei biocarburanti, (fonte gse.it)

Il Sistema della certificazione di sostenibilità del biometano e degli altri biocarburanti avanzati nei trasporti Carettoni

Nuovo decreto biometano: governance e prospettive dei biocarburanti avanzati


print
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi