Il Consiglio di Bacino Sinistra Piave e Savno: promotori di economia 100% circolare

Inaugurato a Vittorio Veneto il primo impianto di erogazione di biometano per gli automezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti e gli automezzi pubblici.

Realizzato a Vittorio Veneto il primo distributore di Biometano per gli automezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti e gli automezzi pubblici, a breve sarà aperto anche per il rifornimento dei mezzi privati dei cittadini. Presenti all’evento il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il Presidente di Legambiente Italia Stefano Ciafani.

Più di qualcuno si ricorderà del noto film Ritorno al futuro, dove uno scienziato pazzo (ma mica tanto) alimentava il motore dell’auto con cui attraversava il tempo con scarti organici e qualche altro rifiuto. Quello che poteva sembrare all’epoca una trovata divertente è oggi realtà”, così il Sen. Gianpaolo Vallardi, Presidente del Consiglio di Bacino Sinistra Piave.

Con l’inaugurazione dell’impianto di Vittorio Veneto il Consiglio di Bacino Sinistra Piave e Savno hanno realizzato una struttura in grado di garantire al territorio risparmio economico, valorizzazione del rifiuto e risvolti positivi su ambiente e salute. Basta pensare che il biometano ottenuto dalla produzione di organico del Bacino potrà coprire oltre l’80% dei km percorsi per la raccolta dell’organico stesso, ovvero circa 1 milione e 110 mila km l’anno, con un risparmio in termini di acquisto di carburante di oltre €300.000,00.

“L’impianto è stato realizzato con un notevole contributo dei nostri soci, e quindi risparmio per i nostri cittadini, a ulteriore conferma della validità della gara europea espletata qualche anno fa” – ha spiegato il Presidente di Savno Giacomo De Luca“la filiera estremamente corta, inoltre, permette a Savno di ridurre i costi e dare una forte spinta alla salvaguardia dell’ambiente, con un risparmio di circa 10 ton di CO2 all’anno per ogni mezzo rispetto a un veicolo con trazione a gasolio. Un beneficio che si potrà godere pienamente il prossimo anno: sono, infatti, in arrivo altri 12 mezzi che entro dicembre completeranno la nostra nuova flotta”.

A tagliare il nastro Luca Zaia, che ha ribadito“Il camion che va a raccogliere il rifiuto verde dal quale si ottiene poi il carburante con cui andare ancora a raccogliere i rifiuti: un’eccellenza. La Regione è pronta a sostenere la diffusione di questo modello in tutto il territorio”.

Il Presidente di Legambiente Stefano Ciafani, infine, ha tenuto a sottolineare come “Il Nordest è l’eden dell’economia circolare. Quanto si fa qui non riesce in altri paesi, neanche nel nord Europa. Utilizzare il biometano per ridurre l’impatto ambientale nella filiera della movimentazione dei rifiuti è quel gradino in più che permette a un territorio già virtuoso di avere una prestazione ambientale avanzata”.


Link:

savno.it
– comunicato stampa: INAUGURATO A VITTORIO VENETO IL PRIMO IMPIANTO DI EROGAZIONE DI BIOMETANO, del 14-9-2018



print

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi