Incentivi biennio 2020-2021 per l’acquisto di mezzi pesanti a metano

Incentivi biennio 2020-2021 per l’acquisto di mezzi pesanti a metano CNG e LNG. Pubblicato in GU il D.M. inerente gli incentivi.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 187 del 27 luglio 2020 il Decreto12 maggio 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti recante le modalità di erogazione degli incentivi a favore degli investimenti nel settore dell’autotrasporto.

Il decreto è entrato in vigore il 28 luglio 2020.

Lo stanziamento previsto dalla norma è pari a €122.255.624,00 ed è destinato agli investimenti al settore dell’autotrasporto per il biennio 2020 – 2021.

Ripartizione delle risorse e ammontare degli incentivi:

1 – €46.400.000,00 (pari al 38% del totale) per l’acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli nuovi di fabbrica adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano compresso CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (Full Electric), nonché’ per l’acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica. In questo casistica, per ciò che concerne le acquisizioni di automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica a trazione alternativa alimentati a metano, i contributi erogati sono di :
– €4.000,00 veicoli a CNG, di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate
– €8.000,00 veicoli a CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 e inferiore a 16 tonnellate.
– €20.000,00 veicoli a CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa pari o superiore a 16 tonnellate.
E’ previsto, inoltre, per le imprese che, contestualmente all’acquisizione di un veicolo ad alimentazioneCNG e/o LNG, dimostrino anche l’avvenuta radiazione per rottamazione di veicoli obsoleti, sia riconosciuto un aumento del contributo pari a €2.000,00 indipendentemente dal numero degli stessi

2 – €44.100.000,00 (pari al 36% del totale) per la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7 tonnellate. Per l’acquisizione di veicoli commerciali leggeri Euro 6D TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 fino a 7 tonnellate con contestuale rottamazione di veicoli della medesima tipologia

3 – €29.290.624,00 (pari al 24% del totale) per l’acquisizione anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonché’ per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale;

4 – €2.465.000,00 (pari al 2% del totale) per l’acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico. Per questa casistica, sono finanziabili le acquisizioni, effettuate anche mediante locazione finanziaria, di gruppi di 8 casse mobili in ragione di 1 rimorchio o semirimorchio porta casse. Il contributo viene determinato, tenuto conto dei costi aggiuntivi rispetto all’acquisto di veicoli equivalenti stradali, in €8.500,00 per l’acquisto di ciascun insieme di 8 casse e 1 rimorchio o semirimorchio.

Principali criteri per erogazione contributi:

– Le risorse di cui sopra sono destinate a beneficio delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose. La finalità è legata al rinnovo e l’adeguamento del parco veicolare, la radiazione per rottamazione nonché’ per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale
– L’ importo massimo ammissibile per gli investimenti per singola impresa non può superare €550.000,00
– E’ esclusa la cumulabilità, per le medesime tipologie di investimenti e per i medesimi costi ammissibili, dei contributi previsti dal presente decreto con altre agevolazioni pubbliche, incluse quelle concesse a titolo «de minimis»
– I contributi sono erogabili fino a esaurimento delle risorse disponibili per ciascuna area di investimento: saranno quindi esaminate le istanze in caso si accertata disponibilità di risorse utilizzabili. Il raggiungimento del limite è verificato con aggiornamenti periodici sulle disponibilità residue, avuto riguardo alla somma degli importi richiesti nelle domande pervenute e comunicato con avviso da pubblicarsi nel sito internet del MiT
– I beni acquisiti devono rimanere nella piena disponibilità del beneficiario del contributo fino a tutto il 31 dicembre 2023, pena la revoca del contributo erogato
– I contributi sono maggiorati del 10% in caso di acquisizioni effettuate da parte di piccole e medie imprese, ove gli interessati ne facciano espressa richiesta, in alcuni casi specifici indicati nel decreto (art. 3, comma 8).

Dimostrazione dei requisiti richiesti:

E’ previsto che, entro 15 giorni dal 28 luglio 2020, debba adottarsi un decreto del direttore per il trasporto stradale e per l’intermodalità nel quale saranno definite le modalità di:
– dimostrazione dei requisiti tecnici
– presentazione delle domande e della documentazione a rendicontazione.
per accedere agli incentivi.


Link:

– gazzettaufficiale.it: Decreto12 maggio 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
– mit.gov.it: Autotrasporto merci – Contributi ed incentivi per l’anno 2020 – Formazione e Investimenti, del 30-7-2020

Allegati:

Gazzetta Ufficiale n. 187 del 27 luglio 2020
Decreto12 maggio 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti


 

 

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi