Global Gas Report 2020. Lo presentano IGU, BloomberNEF e Snam

Comunicato stampa di SNAM, del 06-8-2020

 

GLOBAL GAS REPORT 2020: consumi verso ripresa post-Covid, con l’idrogeno -37% emissioni di CO2 nel settore energetico

Lo studio IGU-BNEF-Snam sui trend globali del mercato nella prospettiva della sfida climatica.

Dopo una crescita di oltre il 2% nel 2019, l’utilizzo globale di gas è atteso in calo di circa il 4% nel 2020 per le conseguenze della pandemia Covid-19 sui consumi energetici, ma è destinato a una pronta ripresa anche grazie alla sostituzione di fonti più inquinanti come carbone e petrolio in linea con le politiche climatiche e di qualità dell’aria.

Il Global Gas Report 2020, pubblicato oggi dalla International Gas Union (IGU), dalla società di ricerche BloombergNEF (BNEF) e da Snam, conferma il trend di sviluppo del settore in virtù della competitività di costo del gas naturale in regioni chiave quali l’Europa, il Nord America e l’Asia con riferimento sia alla generazione di elettricità, sia agli utilizzi industriali e nei trasporti. Il report, inoltre, esamina gli scenari futuri, a cominciare dal potenziale dell’idrogeno per il raggiungimento degli obiettivi climatici.

Lo studio evidenzia che la crescita di medio-lungo termine del mercato gas globale sarà trainata dal gas liquefatto (GNL), le cui importazioni hanno raggiunto i 482 miliardi di metri cubi nel 2019 (+13% sul 2018) e dovrebbero diminuire del 4,2% nel 2020 ma con la possibilità di tornare ai livelli pre-Covid già nel 2021. Per supportare l’espansione della domanda, sarà necessario lo sviluppo di nuove infrastrutture nel medio periodo: a tal proposito, l’India prevede di quasi raddoppiare la lunghezza della propria rete di trasmissione e la Cina di estenderla di circa il 60% entro il 2025.

Il report approfondisce anche le tecnologie gas low-carbon che potrebbero subire un’accelerazione per effetto di decisioni politiche e investimenti infrastrutturali. In particolare, secondo le stime di BNEF, grazie all’idrogeno sarebbe possibile abbattere fino al 37% delle emissioni di gas serra legate al settore energetico a livello globale. Per consentirlo, dovranno realizzarsi alcune condizioni preliminari, tra cui meccanismi di prezzo allineati agli obiettivi di Parigi e progressi nelle infrastrutture e negli impianti in prospettiva “hydrogen-ready”.

Lo sviluppo di un mercato internazionale dell’idrogeno ne agevolerebbe l’adozione su larga scala, rendendo fondamentale il ruolo dell’infrastruttura di trasporto e stoccaggio. Dallo studio emerge ad esempio come la Germania, che sta perseguendo un rapido sviluppo di questo vettore energetico, potrebbe procurarsi idrogeno competitivo in termini di costi (circa $1/kg al 2050) da una varietà di fonti, fra cui l’importazione attraverso gasdotti dal Nord Africa o dall’Europa meridionale.

“Il mercato dell’idrogeno – commenta l’amministratore delegato di Snam, Marco Alverà – è a un punto di svolta. L’obiettivo deve essere ridurre il costo dell’idrogeno verde entro i prossimi cinque anni così da renderlo competitivo con i combustibili fossili in molte applicazioni. Un modo efficace per favorirne la produzione è miscelarlo con il gas naturale nelle reti esistenti, come Snam sta sperimentando da due anni. Nel prossimo futuro l’idrogeno pulito prodotto nel Sud Italia o in Nord Africa potrà essere trasportato dai nostri gasdotti per servire i mercati del Centro e Nord Europa. Le infrastrutture avranno un ruolo cruciale nel far incontrare domanda e offerta di idrogeno al minor costo per il sistema, supportandone la penetrazione nel mix energetico”.


Link:

– snam.it: comunicato stampa

Allegato:

– GLOBAL GAS REPORT 2020


RASSEGNA STAMPA

Link:

– motori.quotidiano.net: Global Gas Report 2020, atteso un aumento di utilizzo di idrogeno, del 24-8-2020


 

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi