Il GSE aggiorna i contatori del biometano: ottobre 2020

Il GSE aggiorna periodicamente i contatori biometano, come previsto dal Decreto 2 marzo 2018 e monitora il raggiungimento del limite massimo annuo di producibilità di biometano ammesso ai meccanismi incentivanti previsti dal decreto stesso che, ricordiamo, è pari a 1,1 mld di Smc all’anno.

Nel periodo di riferimento gennaio-ottobre 2020 la producibilità è di circa 103,7 mln Sm³ all’anno (+5,6 mln rispetto al dato di 98,1 mln Sm³ all’anno di gennaio-settembre 2020), pari al 9,4% del limite massimo.

Il GSE ha aggiornato, inoltre, il contatore della producibilità e dell’effettiva produzione annua degli impianti di biometano avanzato e di biocarburanti avanzati diversi dal biometano, qualificati in esercizio ed espressa in Certificati di Immissione in Consumo (CIC).

Per quanto riguarda la produzione di biometano avanzato, nel medesimo periodo, risultano 102.957 CIC oggetto di ritiro da parte del GSE per un controvalore di circa 38,6 milioni di euro: il GSE ha incentivato circa 66,6 milioni di Sm3 dei quali ha fisicamente ritirato e collocato sul mercato circa 56,3 milioni di Sm3, per un controvalore di oltre 5,4 milioni di euro.

Per maggiori informazioni è possibile consultare anche le modalità di calcolo utilizzate dal GSE.


Link:

gse.it


 

Argomenti correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi